frontend/rwd/default/template/page/1column.phtml
frontend/base/default/template/page/html/head.phtml
Incentivi 2018
frontend/base/default/template/page/js/cookie.phtml
frontend/base/default/template/directory/js/optional_zip_countries.phtml
frontend/base/default/template/googleanalytics/ga.phtml
frontend/base/default/template/eucookielaw/js.phtml
frontend/base/default/template/cookiecompliance/form.phtml
frontend/base/default/template/magpleasure/page/extrahead.phtml
frontend/base/default/template/mpblog/rss/wrapper.phtml
frontend/base/default/template/webinterpret/connector/head.phtml
frontend/base/default/template/shopgo/gtm/default.phtml
frontend/base/default/template/page/html/notices.phtml
frontend/rwd/chimney/template/page/html/header.phtml
CONTATTACI : LUN - VEN DALLE 9:00 alle 18:00 - Tel. 351 97 17 522
-5% SU TUTTI I PRODOTTI! Codice: AUTUNNO2018
PAGA CON:
frontend/base/default/template/page/switch/languages.phtml
frontend/rwd/default/template/directory/currency.phtml
frontend/base/default/template/page/html/breadcrumbs.phtml
frontend/rwd/default/template/catalog/msrp/popup.phtml
frontend/base/default/template/cms/content_heading.phtml

Incentivi per la Ristruttuazione Edilizia 2018

Secondo la Legge di Bilancio 2018, in vigore dal giorno 1 di gennaio 2018 e valida fino al 31 dicembre p.v., nel caso in cui si effettuino lavori che rientrino nella categoria “Ristrutturazione edilizia”, è possibile beneficiare della detrazione IRPEF per un importo pari al 50% per cento delle spese sostenute entro e non oltre la soglia limite di 96.000 euro di spesa.  

In base a quanto già previsto nella guida dell’Agenzia delle Entrate, il bonus ristrutturazioni 2018 spetta per:

  • lavori di manutenzione ordinaria, straordinaria, restauro, risanamento conservativo e ristrutturazione edilizia effettuati su parti comuni di edifici residenziali, cioè su condomini (interventi indicati alle lettere a), b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001);
  • interventi di manutenzione straordinaria, restauro e risanamento conservativo, ristrutturazione edilizia effettuati su singole unità immobiliari residenziali di qualsiasi categoria catastale, anche rurali e pertinenze (interventi elencati alle lettere b), c) e d) dell’articolo 3 del Dpr 380/2001).

L’elenco completo dei lavori inclusi nella categoria “Ristrutturazione edilizia” è consultabile nella Guida dell’Agenzia delle Entrate “Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali”.

Per quanto riguarda i prodotti a disposizione nel nostro store online, i seguenti interventi di ristrutturazione possono beneficiare di detrazione fiscale:

 INTERVENTI  MODALITÀ
SU SINGOLE UNITÀ ABITATIVE
 Canna fumaria Nuova costruzione interna o esterna o rifacimento modificando i caratteri preesistenti
 Impianto di riscaldamento autonomo interno (purché conforme al DM 37/2008 - ex legge 46/90) Nuovo impianto, senza opere edilizie Nuovo impianto con opere edilizie esterne (canna fumaria e/o altre opere interne o esterne) per riscaldamento o ventilazione Riparazioni con ammodernamenti e/o innovazioni
SULLE PARTI CONDOMINIALI
 Canna fumaria Riparazione o rifacimento, interno ed esterno conservando caratteristiche (materiali, sagoma e colori) uguali a quelle preesistenti

L’agevolazione fiscale può essere richiesta da tutti i contribuenti soggetti al pagamento delle imposte sui redditi, residenti o non residenti in Italia. Nello specifico, possono averne diritto:

  • proprietari o nudi proprietari;
  • titolari di un diritto reale di godimento (usufrutto, uso, abitazione o superficie);
  • locatari o comodatari;
  • soci di cooperative divise e indivise;
  • imprenditori individuali, per gli immobili non rientranti fra i beni strumentali o merce;
  • soggetti che producono redditi in forma associata (società semplici, in nome collettivo, in accomandita semplice e soggetti a questi equiparati, imprese familiari), alle stesse condizioni previste per gli imprenditori individuali.

Se è stato stipulato un contratto preliminare di vendita - compromesso - chi ha comprato l’immobile può usufruire dell’agevolazione se:

  • è stato immesso nel possesso dell’immobile;
  • esegue i lavori di ristrutturazione a proprio carico;
  • è stato regolarmente registrato il compromesso.

L’agevolazione fiscale sui lavori di ristrutturazione può essere richiesta anche da chi esegue lavori in proprio sull’immobile ma soltanto per le spese sostenute per l’acquisto del materiale.

MODALITÀ DI PAGAMENTO

Per ottenere la detrazione, è necessario effettuare il pagamento a mezzo bonifico bancario (internazionale), riportante i seguenti elementi:

  • Causale: Ristrutturazione edilizia ex Art. 16-Bis DPR 917/1986;
  • Partita IVA o Codice Fiscale del beneficiario della detrazione;
  • Partita IVA del beneficiario del pagamento: DE 284 305641.

Per ottenere la detrazione è sufficiente inserire la ricevuta di pagamento nella Dichiarazione dei Redditi dell’anno successivo al pagamento.

Per qualsiasi dubbio o informazione non esitare a contattarci! Indirizzo email info@fuminox.it o al numero di telefono 351 97 17 522.

Fonti:
Agenzia delle Entrate (2018). Ristrutturazioni edilizie: le agevolazioni fiscali. Febbraio 2018.
www.informazionefiscale.it
www.condominioweb.com

frontend/rwd/default/template/page/html/footer.phtml
frontend/base/default/template/page/html/cookienotice.phtml
frontend/base/default/template/klevu/addtocart/index.phtml
frontend/base/default/template/klevu/search/form_js.phtml
frontend/base/default/template/klevu/content/type_of_query.phtml
frontend/base/default/template/mt/exitoffer/popup.phtml
frontend/base/default/template/magmodules/webwinkelconnect/sidebar/js-sidebar.phtml
frontend/base/default/template/magpleasure/page/bodyend.phtml
frontend/base/default/template/plugincompany/autocomplete/js.phtml
frontend/base/default/template/webinterpret/connector/footer.phtml
frontend/base/default/template/klevu/content/content_tracking.phtml